Ferentillo-Umbriano

DISLIVELLO: 400 mt in salita
TIPOLOGIA: traversata
DIFFICOLTÀ: E
SVILUPPO: 8,700 Km fino a Colleponte
DURATA: circa 4h per a traversata fino a Colleponte
SEGNALETICA: assente fino ad Umbriano, quindi segnavia bianco-rossi

Itinerario lungo e articolato, che racchiude alcuni fra gli scorci più suggestivi della Valnerina. Necessita di esperienza e di capacità di orientamento strumentale, con uso di carta topografica, bussola ed altimetro.

È necessario predisporre il ritorno al punto di partenza attraverso mezzi propri.

Il cammino avvia dalla frazione di Monterivoso, a breve distanza da Precetto dove si trova un originale museo etnografico, ma anche la chiesa di sant’Antonio, a ridosso di una delle numerose torri alla sommità del borgo, che dall’epoca medioevale presidiavano il territorio di Ferentillo. Una mulattiera, costeggiando una coltivazione di ulivi, tipica di questo territorio, permette di ammirare i ruderi della chiesa di San Nicola, attualmente in ristrutturazione. In cima all’uliveto una sterrata porta alla confluenza con la strada che sale a Colle Oliva. Il piccolo abitato, pressoché disabitato, ma in buona parte restaurato, offre un magnifico affaccio sul fosso del Castellone, sul paese di Castellonalto e sul Monte Berretta e sul M.te Aspra. Per una strada sterrata in salita si raggiunge una sella tra il M.te S. Angelo e la Stallaccia, altri luoghi di interesse paesaggistico e storico. Da qui è possibile ammirare uno stupendo affaccio sulla Valnerina, sul M.te Solenne e sulla Abbazia di San Pietro in Valle, uno dei più antichi centri benedettini, di rilevante importanza religiosa e politica, sulla cui storia si invita ad approfondire. Un’esigua traccia in discesa, che in breve diviene un sentiero ben marcato, ma sempre in assenza di segnaletica, conduce ad una fonte, quindi, attraversando un fosso, al paese abbandonato di Umbriano, antico castello di pendio. Una mulattiera conduce agevolmente a Colleponte, quel che resta di un antico borgo di origine medioevale a ridosso di Macenano, insieme al quale formava il castello di Capo La Terra.

Alessio Sugoni
Guida Escursionistica

info@trekkinginumbria.it
www.trekkinginumbria.it

Attenzione: Il materiale pubblicato in questa sezione, costituito da foto, tracce GPS e brevi descrizioni degli itinerari, rappresenta un semplice suggerimento e non è assolutamente sufficiente per percorrere in sicurezza gli itinerari proposti. A tale scopo è indispensabile una personale esperienza nell’attività escursionistica, una idonea capacità di orientamento (anche strumentale), nozioni del primo soccorso ed eventualmente il ricorso alle figure professionali abilitate nell’accompagnamento.